mercoledì 1 luglio 2015

Non è che ci sia molto.

Buona sera!

Stamani altra uscita, più in alto.
Diverse macchine al Paradisino e qualcuna alla Croce Vecchia.
Noi siamo andati nel mezzo, dove di solito vado io e non c'era nessuno.
E, come c'era da aspettarselo, siamo pure andati in buca.
Girato tre ore per trovare 6 Estatini, 4 belli (per fortuna) e 2 di misura.
Terreno extra secco e comunque devastato dalla caduta delle abetine con successivo intervento dei cinghiali che hanno scavato anche l'anima de li mortacci sui.
Altri funghi del tutto assenti, visto solo tre o quattro Bacce moribonde.
Quando siamo ripassati all'ingiù, erano le 11, al Paradisino non c'era più nessuno, il che mi farebbe pensare che ci abbiano trovato poco.
A meno che non avesso più dove metterli e se ne siano dovuti andare in anticipo.
Da parte mia penso che per il momento non ci tornerò.
Salvo magari fare una scappata, se non avrò altro da fare però ce l'ho, sotto la Croce ma mi sa che è tempo (quasi) perso.
Comunque vedremo.

Ecco le foto di stamani: 













Un cordialissimo saluto a tutta la banda!

martedì 30 giugno 2015

Montagna all'asciutto.

Salve!

Ieri mattina sono stato in altura con Tomoko e Camillo.
Scrivo solo ora perché abbiamo dovuto aspettare il pc nuovo in sostituzione di quello vecchio che stava rendendo l'anima.
Può darsi che mi sbagli ma a me sembra che almeno qua da noi verrà poco o niente.
Poi ci sarà sicuramente chi si sentirà in obbligo di smentirmi.
Noi ieri abbiamo camminato nel vuoto per più di quattro ore.
Terreno bello asciutto (non proprio cattivo ma comunque sterile), vento teso come d'uso, senza incontrare anima viva (però dove abbiamo lasciato la macchina ce n'erano altre tre, che poi quando siamo venuti via si erano ridotte ad una soltanto).
Risultato: 8 Estatini giovani biancastri e screpolati per il secco, 3 Suillus granulatus mezzi asciutti, una dozzina di Bacce (Russula cyanoxantha) e il consueto paio d'etti di Gallinacci (Cantharellus cibarius).
Altri funghi incontrati: una dozzina tra Amanita rubescens ed excelsa, un paio di Lattari bianchi da secco, 2 minuscole Amanitopsis vaginata e qualche Russula assortita (forse un paio di dozzine).
Ora dicono che verrà l'inferno per una settimana abbondante, quindi credo che la stagione almeno per il momento abortirà (in Maremma non so cosa possa fare; c'è piovuto abbastanza ma fa anche alla svelta a seccare, tranne magari l'Amiata).
Poi dovrebbero venire dei nubifragi, secondo le previsioni.
Dopo chi vivrà vedrà.

Intanto ecco le foto di ieri:














Un cordiale saluto a tutti!

giovedì 25 giugno 2015

Si comincia?

Buongiorno a tutti!

Un mese esatto dopo l'ultima uscita, questa mattina finalmente ci siamo mossi.
Siamo partiti un po' tardi ma comunque non è stato un problema perché dove siamo andati (strada Vallombrosa-Consuma) non c'erano macchine e non abbiamo visto nessuno.
Solo ad un certo punto abbiamo sentito molto in lontananza delle persone che si chiamavano a distesa, come al solito per rompere la pace della foresta e le scatole di chi vi cerca un po' di ristoro, ma poi hanno smesso e sono sparite.
Il terreno non sarebbe male anche se nei posti più aperti ha già cominciato a fare la crosta (anche stamani tirava un venticello teso che era una bellezza) ma comunque sarebbe ancora buono.
Soprattutto nelle fogliere di faggio ma anche sotto abete bianco.
Di funghi abbiamo visto solo 3 Estatini (due giovani e uno grosso) di cui due un po' sciupati dal vento e dalla lumaca.
Altri funghi: 4 Amanita rubescens, una ventina di excelsa quasi tutte sull'anziano, 5 Boletus calopus, una decina di Russule assortite, tre o quattro Xerocomus crysentheron e un paio d'etti di Gallinacci.
Sicuramente è presto, almeno dove siamo andati noi, ma nei prossimi giorni dovrebbe partire la nascita.
Soprattutto se questo maledetto vento la smetterà di scassare.
E magari, ma hanno già detto che almeno fino a settimana nuova non se ne parla, ripiovesse un po'.

Ecco le foto scattate questa mattina:



Il primo dell'anno!

Il secondo, visibile da cento metri.
 

Il terzo, ben acquattato in mezzo alle foglie morte di faggio.


Foto ricordo in mezzo ai tronchi tagliati dopo lo schianto del 5 marzo.



A settimana nuova proveremo a fare una nuova uscita, tempo permettendo.
Per il momento, inutile buttare via fiato e forze.



Un cordiale saluto a tutta la Compagnia!

lunedì 25 maggio 2015

Niente di nuovo.

Buongiorno!

Stamani avevo in programma di andare con Tomoko e, naturalmente, Camillo a dare un'occhiata ai Porcini e poi ripassare da qualche Prugnolaia tardiva.

Però tra il dire e il fare...abbiamo perso un sacco di tempo e ci siamo trovati a dover scegliere perché dovevamo essere a casa abbastanza presto per gli impegni che avevamo.
Così siamo andati a rivedere dei Prugnoli rimandando l'uscita a Porcini di qualche giorno.
E meno male che ci siamo andati perché in un paio di posti ce n'erano di grossi che in qualche caso nelle piantate di pino misto Douglas si vedevano da venti metri e qualsiasi sbandato fosse passato avrebbe potuto scorgerli senza tanti problemi.
Proprio vero che per imparare le fungaie bisogna andare quando la stagione è alla fine e molti abbandonano la cerca.
Cosicché qualsiasi ulteriore fungo nasca rimane ben visibile (ad avere la fortuna di passarci vicino).
E stamani è andata finire che, pur facendo un giro puttosto veloce, abbiamo fatto il paniere quasi pieno.
Beninteso, di roba di poco pregio perché si trattava quasi sempre di esemplari già aperti (sprugnolati) e/o sciupacchiati da animali e pioggia.
Comunque, al contrario di quanto c'era da aspettarsi, per niente bacati e quindi utilizzabili da mangiarsi freschi.
A noi piacciono tanto scottati un minuto o due e scodellati sugli spaghetti al burro o al pomodoro.
E con quelli di oggi potremo farcene qualche bella mangiata tre o quattro volte ancora.

Metto un po' di foto, anche se si tratta di soggetti di cui non è che ci si possa vantare molto ma comunque è stata una cacciata senz'altro superiore a quelle che erano le nostre attese e, come recita il vecchio adagio, a caval donato non si guarda in bocca.

Ecco qua:









































 
A casa.



 
Questo non c'entra niente: Mutinus caninus.





Per i Porcini penso di uscire a metà settimana, fidando nella buona sorte.
Per il momento ho notizie solo di ritrovamenti di qualche esemplare ma dagli inizi del mese, con la pioggia che è caduta in questi giorni (il terreno è strafradicio) se il diavolo non ci mette la coda, ci sarà da divertirsi.
Anzi vi divertirete, perché io fino a che non tornerò dal Sud (verso il 20 giugno) non potrò partecipare ai festeggiamenti.
Rabbia, rabbia!



                                  E un cordiale saluto a tutti!