mercoledì 8 ottobre 2014

Basta così!

Buona sera!

Questa mattina sono andato col quadrupede tetragono (duro come le pigne verdi) a fare una girata oltre Torniella.
Tomoko non è venuta perché si è beccata il mal di gola.
C'erano diverse macchine (si fa per dire, ma tra Monticiano e Torniella una ventina le ho contate) e doveva aver piovuto un po' perché in qua e in là l'asfalto era ancora bagnato.
Quindi ho sperato in bene.
E, come recita un noto proverbio, chi visse sperando.......
Risultato di 5 ore di visite alle fungaie 2013, 7 Ovoli semidistrutti (quelli più fortunati) dalle lumache.
La stagione è quella che è, continua a far le bizze e io a questo punto faccio festa.
Paniere appeso al chiodo e se ne riparla nel 2015.
Mi hanno rotto, le macchie di leopardo, lo stare sempre sul pezzo e tutto il resto.
Io ho anche altre cose da fare e che m'interessano quanto i funghi.
Quindi, se i funghi non vengono, vanno.
Io per quest'anno ho chiuso.
Salvo che qualcuno non mi comunichi che dove sta lui nascono anche sull'asfalto.
Così ci vado e ci facciamo due risate.

Ecco qualche foto scattata oggi al disastro di una stagione:


Ovoli in svendita, scontatissimi.


Questi due di nascita, non ho capito bene perché:


Amanita phalloides (meglio sarebbe senza la acca). Pochissime anche di queste.


Un'altra. Smangiucchiata dalla lumaca che se ne infischia di amanitine, falloidine e tutto il resto.

Questo se la lumaca l'aveva lasciato stare era meglio. E poi c'è entrato anche lo scarabeo.

Clitocybe (ora Armillariella?) tabescens.



Un cordiale saluto a tutti!

giovedì 2 ottobre 2014

Quando è infilata male...

Buona sera!

Stamani, come avevamo detto, siamo tornati sul luogo del misfatto.
Siamo arrivati alle 8:40 e non c'era nessuno.
Brutto segno, ho pensato.
La vegetazione sgrondava acqua da tutte le parti dopo la pioggia di ieri pomeriggio.
Siamo entrati e ho imbroccato subito due Ovoli al volo!
Allora ci sono!, mi sono detto.
E meglio avrei fatto a mordermi (mentalmente) la lingua.
Perché non c'era un bel niente.
Tutto fermo.
I Porcini praticamente spariti; ne abbiamo trovati solo cinque e in quali condizioni!.
Gli Ovoli un po' di più ma le lumache con l'abbondanza di acqua sul terreno hanno imperversato per cui parecchi erano sciupati.
E comunque poca roba.
Quest'anno ormai è così e non si capisce neanche bene il perché.
In fondo l'acqua è stata troppa d'accordo ma ultimamente ha fatto anche abbastanza caldo per cui il micelio avrebbe dovuto svilupparsi.
Forse è stato l'andamento dell'estate che è stata piuttosto fredda e piovigginosa e non ha mai fatto scaldare bene il terreno con tutte le conseguenze del caso.
Fatto sta che oggi mi aspettavo di trovare qualcosa di più di lunedì e invece non abbiamo trovato nulla.
Quindici Ovoli così così (solo 4 belli), i ruderi di 3 Aereus e un altro Aereus e un Aestivalis che non sarebbero stati male se la lumaca non ne avesse smangiucchiati più di metà.
In compenso però abbiamo raccolto mezzo chilo di Gallinacci e una manciata di Prunulus, sursum corda!
A ingoiarlo un sorso di corda!
Contavamo di tornare in zona lunedì ma a questo punto s'impone un ripensamento.
Vedremo se fare un nuovo tentativo a metà della settimana entrante, se ci sarà qualche notizia che faccia sperare in un miglioramento della situazione.

Intanto ecco le foto di oggi:


Il falso allarme dei primi due Ovoli.

Boletus aereus





Boletus aereus giovane ma mezzo mangiato dai gasteropodi.



Boletus aestivalis rovinato pure lui dalle lumache.




Rottame di Boletus aereus.

Hygrocybe punicea

Tricholoma sejunctum



Rozites caperata



A risentirci presto, speriamo!

lunedì 29 settembre 2014

Maremma....

Buona sera a tutti!

Questa mattina siamo usciti in caccia.
Il sottoscritto, la moglie extremiorientale e il botolo recalcitrante.
Destinazione le colline oltre Monticiano.
Macchine in qua e in là qualcuna ma comunque pochissime.
Dove ci siamo fermati noi non c'era nessuno, ma appena entrati e trovato il primo Bronzino, nel momento in cui lo annunciavo mi sono trovato tra i piedi un tizio che era arrivato in the meantime.
Gli ho fatto i miei complimenti e lui, dopo avermi chiesto se il fungo che avevo trovato era bello e io risposto di sì anche se non era vero, ha detto che tanto andava più in là e si è tolto dai piedi.
Non c'era praticamente nessuno nel raggio di venti chilometri e quello viene ad attaccarmisi alle natiche!
Ma forse sono io che sto diventando insofferente.
Comunque abbiamo proseguito nel giro e in alcune poggiate abbiamo trovato qualcosa.
Ma nella maggior parte dei posti che abbiamo ispezionato (tutti extra) non c'era niente.
Solo foglie secche e neanche funghi di altre specie.
In generale direi che quelli che c'erano erano quasi tutti Porcini, considerato anche che questi li portano via mentre gli altri rimangono sul terreno.
Comunque non ci possiamo lamentare perché abbiamo fatto il paniere quasi pieno.
Bellissimo per contrasto di colori, tra gli Aereus neri, il beige degli Estatini (pochi) e gli Ovoli, stupendi col loro colore aranciato.
Proprio non male anche se devo dire che, con la totale mancanza di concorrenza e la conoscenza dei luoghi che ho, con un po' di fortuna e di nascita ci sarebbe voluta la prolunga.
E invece è stata una ricerca estenuante in mezzo al nulla.
Qualche fungo, molti piuttosto sciupati dalla lumaca tranne in una poggiata dove ne abbiamo trovati una mezza dozzina belli sani, e comunque sul piccolo.
Qualcuno anche veniente ma tutti destinati a non raggiungere dimensioni ragguardevoli.
Il terreno sarebbe bello ma sembra avere qualcosa che non va.
Si cammina per delle centinaia di metri senza vedere alcunché, neanche altri funghi.
Poi magari trovi qualche Porcino (e lì ci sono anche altri funghi, cosa che starebbe ad indicare una situazione ambientale più favorevole) ma dopo non vedi più nulla per un'altra mezz'ora.
E via così.
Secondo me il substrato non si è scaldato abbastanza e temo che ormai non ce la faccia più a raggiungere la temperatura necessaria.
Comunque, visto che a giro non c'è niente di meglio, a metà settimana torneremo a farci una capatina.
Soprattutto per gli Ovoli perché mi sembra che i Porcini siano destinati a continuare in maniera assai stanca.

Ecco le foto di oggi: 


Boletus aereus, lavorato dalla lumaca.

Altri suoi simili.



Boletus aestivalis

Amanita caesarea


Boletus aereus, un po' scontato.

Questi sono sani, stranamente.


Questo no!

Questo era veramente bello.


Leccinum aurantiacum

Ancora Boletus aereus, belloccio.


Di nuovo Leccinum aurantiacum

Boletus aestivalis

Boletus aereus, parecchio rovinato dai gasteropodi.

Indovinate un po' cosa c'è sotto queste foglie?


Coluber viridiflavus (non è un fungo).

Boletus aestivalis piuttosto disastrato.

Ancora Boletus aereus, sbocconcellato.

Pure questo.

Finale con Amanita caesarea



Bellocce.

Ultimo ritrovamento.




Un cordiale saluto a tutta la Compagnia!