sabato 8 ottobre 2016

Folla sotto la pioggia.

Buona sera!

Questa mattina siamo usciti per funghi.
Dopo la disavventura dell'altra notte e la prospettiva di un paio di giorni molto indaffarati mi sono deciso di andare a imbucarmi in mezzo ai pesticciatori del week end.
E difatti al nostro arrivo è stato un problema trovare un posto per parcheggiare.
Siamo saliti così in mezzo a una torma di gente che arrancava su per i poggi.
Parecchi senza meta e senza grandi idee sul dove mettere le mani (e/o i piedi).
D'altronde......
Quando finalmente siamo riusciti a sfilarci dalla massa, abbiamo cominciato a trovare qualcosa.
Abbiamo cominciato con un bel Fungo Rosso e poi siamo passati ai Bastardi.
Intendiamoci, non un granché ma siamo riusciti a tirare su abbastanza il paniere.
Però dopo un po' ha cominciato a piovere, prima lentamente, poi sempre più forte.
Così a un certo punto, abbiamo gettato la spugna ormai troppo pesante e siamo tornati alla macchina in mezzo al fuggi fuggi generale.
Comunque confermo che ormai c'è troppa gente nel bosco nei festivi.
Il che conferma che in questi giorni è meglio dedicarsi ad altre attività.

Ed ecco le foto scattate stamani, poche e un po' a quella maniera causa maltempo:


Boletus pinophilus



Boletus edulis



















Nel terreno pulito. In mezzo ad altri tre o quattro "fungacci" dello stesso colore. L'hanno lasciato lì!


Altro Fungo Rosso

Dopo il trattamento "lumache".







Un caloroso saluto a tutti!

4 commenti:

TheInnovationGam3r 70 ha detto...

Emanuele da grosseto
Ciao angiolo oggi sono riuscito effettivamente il fine settimana c e molta gente ma purtoppamente lavorando non e facile altrimenti. Cmq una ventina di pezzi fra porcini e bei cucchi li ho fatti e son contento.

romagna83 ha detto...

Molto belli Angiolo, condivido sul fatto che nel weekend c'è tantissima gente per boschi, uno dei lati negativi dell'autunno (a differenza dell'estate, a funghi ci vanno tutti, ma proprio tutti!). Anche per me oggi ritrovamenti analoghi sotto abete a 1200, prima di scappare dal diluvio, la nascita sembra in calo rispetto alla settimana scorsa, ma, soprattutto pensando anche allo scorso anno, non mi posso lamentare. Qualcosa anche nel faggio ma poca roba.

Ale

Anonimo ha detto...

Buongiorno Angiolo, vedo con immenso piacere che dalla tua disavventura dell'altra notte ti sei ripreso bene, pensando alla bolgia del fine settimana sono tornato a funghi venerdì, ho iniziato la ricerca dai castagni e cerro, ma non c'era gran chè, per poi salire fino agli abeti dove ho fatto una buona raccolta (secondo i miei canoni), comunque anche venerdì la gente non scherzava e d'altronde anche noi facciamo parte di loro, per fortuna, sono uscito a funghi quasi tutta la settimana in varie zone e non mi è andata male, allego link https://www.youtube.com/watch?v=mQHXYnBP31Y&feature=autoshare
salutoni a tutti
massimo

Anonimo ha detto...

Buonasera Angiolo,
e complimenti per i ritrovamenti.
Confermo che anch'io ho fatto una 3 giorni a funghi sempre accompagnata dalla pioggia e dalla nebbia un giorno di buon ora e ieri a metà mattinata. Comunque ho avuto belle soddisfazioni di ritrovamenti di esemplari sia adulti che giovani sia edulis che bastardi e questo fa ben sperare anche per i prossimi giorni. Quota 1.000 - 1.200 dalla fine dei castagni e l'inzio dei faggi e anche in abetina. Comunque non è mai banale andare per boschi camminare per 7-8 ore al giorno dove la scivolata con le foglie umide è sempre in agguato ma la soddisfazione allontanandosi dalle strade trafficate dove si respira anche il silenzio è immensa anche se con la pioggia tutto si complica. Immancabili le soste di ristoro a fine giornata alla Consuma dal Consumi che sforna schiacciate ai funghi porcini da leccarsi i baffi e al Pian di Melosa da Gigino dove il sig. Luciano a prezzi veramente modici prepara panini deliziosi non ultimo quello con la mortadella al tartufo.
Saluti a tutti
Cordialmente
Gigino