mercoledì 22 aprile 2015

Come temevo.

Buongiorno!

Questa mattina ho deciso di andare a dare un'occhiata per i Prugnoli un po' più in alto (circa 500 metri).
Sempre qua intorno, sempre querce e rosacee assortite.
Ed ho avuto conferma dei miei timori.
Piove qui, piove là, piove a refe doppio (così prevedono, forse per non essere processati in caso di alluvione, perché qui ormai non si sa più quello che succede, sembrano tutti fuori di testa) e trovi il terreno duro come il sasso e tutto crettato.
Morale della favola, ho visto una dozzina o poco più di Prugnoli in tre Prugnolaie.
Rinsecchiti e mezzi bacati, mentre in tutte le altre (almeno una ventina) neanche il segno.
Solo in una poi, non so se qualcuno ricorderà che tre anni fa parlavo di una fungaia in un tagliato che, forse esposta a correnti umide, fruttificava impavida nel mezzo della piaggia rimasta scoperta per il disboscamento, ho avuto un colpo di fortuna (si fa per dire).
L'unica che stamani mi ha dato un po' di soddisfazione mostrandomi (per la verità erano ben nascosti in mezzo all'erba, ci sono dei pietroni e ora c'è cresciuto il paleo, ma io so dove li fa) una quindicina di bei funghi turgidi e per niente asciutti!
Le poche foto che metto sono (quasi) tutte di loro, se lo meritano.

Per il resto, il deserto della Namibia.
Speriamo che piova, come ri-dicono, nei prossimi giorni ma io ci credo quanto a Babbo Natale, anzi di meno. 
Altrimenti possiamo archiviare la pratica e passare direttamente a quella dei Boleti (se ri-pioverà, però loro, i Boleti...).
Vabbè, basta così!

Ecco le foto di stamani:






Questi non erano male.

Gli unici veramente bellocci.








Un cordiale saluto!

20 commenti:

sandro ha detto...

Riessi sempre a difenderti.nonostante stagione avversa.un saluto a tomoch
Ko e Camillo

Mario ha detto...

Stagione avversa, assolutamente, ma Angiolo i suoi funghi bellocci li trova comunque. Ma la classe non è acqua (specialmente ora poi che non piove!)
Da parte mia ho rotto il ghiaccio, ma...che tristezza! Tre fungaie si sono "dimenticate" di fruttificare mentre altre due avevano cinque prugnoletti per una e già bacati...sigh! Stessa altitudine per la cronaca, (more or less), 400-500 mt. Dobbiamo già alzare il tiro?
Saluti a tutti.

Angiolo ha detto...

Ciao Mario!

Purtroppo è così.
Piove, piove, piove e ....poi non piove affatto!
Doveva passare la perturbazione, temporali, etc., etc.
Qui ci sono state un po' di nuvole e alle 15 circa ha cominciato a gocciolare.
Ha gocciolato una decina di minuti e poi tuttintasca, grande galoppo finale.
Dimenticavo, prima, durante e dopo, vento a bestia, con raffiche che portavano via tutto quello che non era abbastanza pesante o comunque ben fermato.
Quindi, cosa vuoi alzare il tiro?
Più ti alzi e più trovi secco.
Speriamo che prima o poi faccia una mezza giornata d'acqua.
Ma la vedo nera.
Anche perché la prossima acqua dovrebbe essere quella dei Porcini.
Ormai ci siamo, ma se non piove......
Un cordiale saluto.

Emilio A. ha detto...

Non ho molta esperienza in fatto di prugnoli ma mi piace camminare e esplorare il territorio boschivo circostante.I tuoi indizi enigmistici e una briciola di conoscenza di questa varieta di funghi mi fa pensare che i luoghi umidi nel nostro vicinato sono solo due, uno intorno al "101" e l'altro piu' in su verso un noto parco .Non so se ho decifrato bene il tuo rebus.Aspetto quantomeno un si o un no.Grazie

Angiolo ha detto...

Buongiorno Emilio A.!

Adesso sei tu a fare un po' di enigmistica.
Ed io almeno in parte non ci arrivo.
Non capisco il "101", magari per curiosità se tu potessi chiarirmi il punto...
Per il "noto parco" penso che tu alluda a quello che viene chiamato "il parco di Cavriglia", sul San Michele.
Ciò detto, fino a un certo punto, posso chiarire almeno le "mie" zone.
Allora, fino a una settimana fa, ho bazzicato la zona dell'Incisa (e sarebbero i posti in basso).
L'ultima uscita, quella sui 500 metri, a sud di Montevarchi, ma non nel parco.
Dove, lo preciso, un tempo ho fatto diverse uscite (tentativi), raccapezzando qualcosa ma sempre poco per cui poi ho lasciato perdere ed ho cominciato a esplorare quelli che sarebbero diventati i "miei" posti.

Un cordiale saluto.

Emilio A. ha detto...

Ok mi sembra giusto non giocare all'enigmista e dire che il "101" si riferirisce al percorso cai 101 o anello del forestello.Sud di Montevarchi o Moncioni/Mercatale?...Incisa immagino sopra tra Loppiano ,Il Castello e Brollo.Dire con questi riferimenti si o no e come cercare un ago in 100 pagliai ma perlomeno so dove andare a fare escursionismo.Grazie

Emilio A. ha detto...

Il 101 è riferito al percorso cai101 o anello del Forestello.Per sud di Montevarchi ho sentito solo voci intorno a Moncioni Mercatale e oltre in zona Cennina ma ho da esplorarle.Incisa mi immagino il Brollo fino a Loppiano.Cordiali saluti

Angiolo ha detto...

Ciao Emilio!

Torno ora da fuori e leggo i tuoi due commenti.
Il primo mi sembra un po' sull'incacchiato.
Sbaglio?
Il secondo invece è normale.
Le zone sono quelle che dici tu.
Ma, come appunto dici, è come cercare un ago in un pagliaio.
Però niente di meglio che farsi le ossa sul campo.
Anche se, ti assicuro, non è per niente facile.
In generale.
Figurarsi poi nei macchioni e con i percorsi strambi che faccio io.
Quindi vai pure, io non ho niente in contrario.
Se qualcuno riesce a "guadagnarsi" le "mie" Prugnolaie, onore al merito e buon pro gli faccia.
Io sono uno sportivo, al contrario di altri che qui intervengono talvolta.

Cordialmente.

Emilio A. ha detto...

Tutto tranquillo era solo che non sapevo se avevo cliccato su l'opzione robot e quindi ho postato 2 commenti.Posso solo ringraziarti per la tua cordiale e sportiva risposta, mi serve soprattutto per capire l'habitat di questa specie di funghi che mi appassionano e che ho iniziato a cercare da poco.
Cordiali saluti e di vuovo grazie per me sei un maestro

Anonimo ha detto...

Emanuele da grosseto
Ciao angiolo e un saluto da firenze dove siamo stati oggi con la lucia a fare una girata.
Le uniche prugnolaie che conosco sono a 750 metri quindi se hai ragione e salvo pioggie improvvise che non sono in previsione per quest anno nisba.
Speriamo allora che a maggio ci sia l assaggio dei porcini.
Un saluto

Angiolo ha detto...

Ciao Emanuele!

Primo, grazie per il saluto.
Secondo, come! Siete stati a Firenze e non siete venuti a trovarci?
La prossima volta che ci venite avvisatemi e combiniamo.
Per tornare a Grosseto da qui riprendete per Bucine-Ambra-Colonna del Grillo-Superstrada per Siena e via!
Terzo, aspetta ancora un po'.
Le previsioni (questa volta la mettono proprio brutta) danno temporali a sfare lunedì e martedì.
Quindi, sperando che non facciano anche questa volta la figura dei cioccolatai, siamo ancora in tempo per tutto.
Se poi saltano, e allora....vaffa!
Quanto a maggio, dei Porcini l'assaggio!

Ciao e un cordiale saluto, anche a Lucia da parte mia e di Tomoko.

romagna83 ha detto...

Ciao Angiolo,
oggi giretto nelle uniche 3-4 prugnolaie che conosco, altezza 5-600 metri. 4 prugnolini rinsecchiti e terreno con crepe enormi, poi ho deciso di alzarmi fino a 1.000 metri per scoprire eventualmente zone nuove per altri funghi, e il terreno è ancora più asciutto.
Facciamo la danza della pioggia, sennò aspettiamo i primi funghi di bosco...

Complimenti comunque per i ritrovamenti, di sti tempi bisogna prendere quel che passa il conVENTO....

Ale

Anonimo ha detto...

Lasciate perdere I Prugnoli...se non si conoscono esattamente le fungaie...e' come cercare un chicco di riso nella neve della Siberia...
Cordialmente - Dr. De Funginis

Angiolo ha detto...

Che sia facile nessuno l'ha mai detto.
Però io i posti che frequento li ho trovati non lasciando perdere.
Comunque è chiaro che ci vuole....naso.

Un saluto

Emilio A. ha detto...

Concordo che è molto difficile trovare una fungaia di prugnoli, un po come fare un terno al lotto ma è anche vero che se non si gioca neanche si puo avere l'illusione della fortuna.Daltronde non penso che chi conosce le fungaie tale conoscenza l'ha avuta per ispirazione divina ma penso solo per olio di gambe e occhi di aquila.Salutoni

Anonimo ha detto...

Intendevo dire che spesso le prugnolaie non vengono scoperte girando alla rinfusa, ma tramandate da padre in figlio o tra familiari da generazioni a generazioni...custodite gelosamente...questo ovviamente non toglie che con molto naso...e un discreto paio di...chiappe...si possa trovarne una...

Angiolo ha detto...

La firma.......

Anonimo ha detto...

Pardon... Dr. De Funginis

Anonimo ha detto...

Angiolo,
una domanda: quanti giorni dopo la pioggia nascono i prugnoli?
Grazie
Roberto da Poggibonsi

Angiolo ha detto...

Ciao Roberto da Poggibonsi!

Più o meno quanto tutti gli altri funghi.
Dieci/quindici giorni.
Però capisci che, se i Prugnoli erano già li formati ma bloccati dalla siccità, quelli che ancora hanno forza (diciamo vivi) vengono su nel giro di due o tre giorni..

Un saluto.